Qgis2threejs

Esistono vari metodi per visualizzare in 3d (o 2d e 1/2)dei layer in qgis, ad esempio usando nviz o globo, in questo caso vediamo come farlo con il plugin Qgis2threejs. Una volta installato dal gestore dei plugin, prima di avviarlo si imposta la vista e la vestizione che poi il plugin utilizzerà.

Qgis2threesjs-a.jpg

Dalla prima schermata si imposta il layer raster che contiene le informazioni altimetriche del terreno. Nella stessa finestra si può scegliere la qualità della risoluzione (statica o dinamica) e il percorso dove verrà salvato il file 3d. Nella finestra vector è possibile caricare i layer vettoriali nel progetto 3d, in questo caso sono state caricati gli edifici, impostando come estrusione degli edifici l'altezza ricavata dalle informazioni dei layer e un layer lineare a cui è stata impostata l'altezza di un metro oltre alla superficie del dtm.

b.png c.png d.png

Dopo aver premuto sul tasto run il plug in dopo qualche secondo aprirà la pagina del progetto nel browser predefinito del sistema.

e.jpg

é possibile navigare all'interno del progetto attraverso il mouse

f.jpg g.jpg

é possibile inoltre salvare e pubblicare la vista su internet, eccone un esempio

Altra possibilità del plugin è quella di esportare il modello 3D in altri formati da poter aprire in programmi di modellazione 3D veri e propri come ad esempio Blender . Blender è un potente programma di modellazione e rendering 3D con il quale è possibile creare dei rendering di viste, di video tipo cartoni animati e perfino videogiochi. Con Blender sono già stati realizzati molti cartoni animati e animazioni di alta qualità che è possibile scaricare con licenza libera dalla pagina del portale blender .

01_san_miniato_3d_qgis.jpg

Per far questo è necessario scegliere come template di pagina web in alto nella finestra del plugin l'opzione di esportazione "filexport.html".

02_Qgis2threejs_export_blender.png

Il programma aprirà una pagina nel browser ed invece di visualizzare il modello 3D, ci sarà una pagina per scegliere i layer da esportare e il formato desiderato. Ad esempio il formato COLLADA (.dae) è quello predefinito di blender.

03_Schermata-san_miniato%20-%20Mozilla%20Firefox.png

Una volta esportato è possibile aprire il file con blender. Da adesso, con pazienza e studio è possibile elaborare e modellare in maniera molto minuziosa il nostro modello 3D, sia modificando o vestendo gli oggetti presenti, sia inserendone degli altri. per far questo si consiglia di utilizzare i molti tutorial presenti nella rete.

04_blender_qgis_0.png

Una volta terminata la modellazione sarà possibile eseguire i rendering con i vari motori presenti in Blender, eccone alcuni esempi:

05_blender_qgis2.jpg

06_blender_qgis_1.jpg
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License