Aggiungere Un Layer Csv

Il "comma-separated values (abbreviato in CSV) è un formato di file basato su file di testo utilizzato per l'importazione ed esportazione (ad esempio da fogli elettronici o database) di una tabella di dati" (fonte wikipedia). A tali tabelle possono essere associate delle coordinate grazie al quale l'informazione tabellare viene legata ad uno specifico punto geografico. Per semplicità di creazione e gestione molti enti rilasciano dati geografici puntuali in formato csv. Un esempio è per la regione Toscana l'elenco dei toponimi rilasciato dal sira (sistema informativo regionale ambientale della toscana).

01.png

Ad esempio è possibile trovare i toponimi della Toscana in formato csv suddiviso per comuni.

02.png

Una volta selezionato il comune si aprirà una pagina e si potrà cliccare su elenco località.

04.png

Si aprirà cosi una pagina con una tabella contenente i dati riferiti ai toponimi del comune. Sarà possibile scaricare tale tabella in formato cvs cliccando sul link in alto.

05.png

Caricare il file csv cliccando su menù Layer —> aggiungi layer testo delimitato

08.png

Adesso si apre l'interfaccia di gestione dei layer composti da file di testo. Sarà necessario caricare il file di testo e dargli un nome con cui qgis lo caricherà sulla vista (successivamente sarà possibile sarlvarlo in formato shp). Con questa interfaccia sarà necessario reimpostare le regole con cui è stata formattata la tabella, per questo risulterà comodo prendere in visione la struttura della tabella dal sito da cui è stata scaricata oppure aprendola con un foglio di calcolo tipo calc di libreoffice (con libre office è possibile anche salvare in formato csv delle tabelle con informazioni geografiche salvate in fomati diversi come xls). In questo caso ad esempio i delimitatori usati nella tabella sono i tab, in altri casi possono essere le virgole o gli spazi o combinazioni di essi (in questo caso è stato necessario cancellare dal campo "altri delimitatori" le virgolette). Oltre a questo è necessario indicare al programma da quale linea del file parte la tabella e se la prima linea contiene l'intestazione della tabella. Adesso rimane da indicare le colonne delle coordinate geografiche, in questo caso nel campo delle X è stato assegnata la colonna LONGWGS84 e al campo della Y la colonna LATWGS84.

09_1.png

Adesso sarà necessario assegnare un sistema di riferimento al file che verrà caricato. In questo caso il progetto è stato impostato su Monte mario italy 1 (EPSG 3003) dato che la cartografia è su questo sistema di riferimento, ed è stata attivata la riproiezione al volo, per appunto riproiettare e quindi sovrapporre layer con sistemi di riferimento diversi. Questo file csv come spesso accade ha come sistema di riferiemento WGS84 (EPSG 4326) detto LAT/LONG, in pratica il sistema di riferimento che viene utilizzato da tutti i gps e che non avendo particolari trasformazioni ad una certa località puo essere utilizzato in maniera generica e con il grado di errore similare in tutto il mondo.

010.png

Dalle proprietà del file è pèossibile modificare lo stile del punto, mettendo lo spessore a zero, in questo modo non sarà visibile sulla mappa.

011.png

Sempre dalle proprietà, dal tab "etichette" è possibile attivare la funzione cliccando sulla spunta e selezionando dal menuù a tendina il campo desiderato da visualizzare, in questo caso il campo località.

012.png

Esempio di restituzione finale della vista.

013.png
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License